Implantologia: domande frequenti e risposte

Cos'è l'implantologia? 

Le tecniche di implantologia dentale sono un ramo relativamente recente dell’odontoiatria che, nell’arco di pochi anni, ha effettuato tanti e tali progressi da diventare una delle branche più importanti di questa professione. Prima dello sviluppo dell’implantologia, l’unica soluzione in caso di denti mancanti era il ricorso a ponti e/o protesi mobili (dentiere), che però non costituivano una soluzione definitiva: pur risolvendo nell’immediato un problema andavano infatti a crearne di nuovi nell’arco di pochi anni. L’elemento chiave attorno a cui ruota l’efficacia delle tecniche implantologiche è la radice del dente: la radice infatti non ha come solo scopo sostenere il dente ma anche la perfetta conservazione dell’osso. A seguito della mancanza di un dente, e quindi della sua radice, l’osso si ritrae, causando così problematiche funzionali, psicologiche e sociali che influenzano la vita di una persona. Con l’andare del tempo inoltre la diminuzione dell’osso andrà anche a creare problematiche ai portatori di protesi mobile. Per implantologia dentale si intende l’insieme di tecniche chirurgiche che hanno come obiettivo la soluzione delle problematiche relative alla mancanza (totale o parziale) di denti attraverso l’utilizzo di impianti dentali. Gli impianti dentali sono dispositivi in titanio inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare, a cui vengono collegate protesi, fisse o mobili, per la restituzione della funzione masticatoria. Gli impianti possono essere di diverse forme, inseriti in diverse sedi con varie tecniche e poi connessi alle protesi con diverse tempistiche. L’implantologia più diffusa è quella endo-ossea, che utilizza impianti di forma cilindrica/conica più o meno filettati all’esterno e con connessione interna a varia conformazione per la parte emergente, denominata moncone. In base poi alla tempistica di utilizzo avremo carico immediato, anticipato, differito. Il materiale più moderno e innovativo per la produzione di impianti è il titanio, in forma pura o nelle sue leghe ad uso dentale, è un materiale biocompatibile che non comporta reazioni da parte dell’organismo. Come detto gli impianti più utilizzati sono quelli a vite di tipo endo-osseo, nella maggioranza dei casi lasciati sommersi sotto gengiva per un periodo congruo in base alla sede. Gli impianti si salderanno con l’osso grazie a un processo totalmente naturale e fisiologico (l’osteointegrazione), sostituendo così al 100% la radice naturale mancante. 

 

A quali esigenze risponde l'implantologia?

La mancanza di uno o più denti ha diverse ricadute sia sul piano strettamente clinico che su quelli funzionale e psicologico. A livello clinico tale mancanza può portare a delle variazioni di posizione e aspetto di tutti i denti residui rimasti all’interno della bocca,  causando ulteriori problematiche che si vanno a sommare a quelle già esistenti. Oltre a tutto ciò, una delle principali conseguenze della mancanza di un dente è il fisiologico ritirarsi della parte di osso all’interno del quale quest’ultimo era posizionato. Questa situazione tende a causare ripercussioni sui denti vicini e, col tempo, addirittura all’alterazione dei lineamenti del viso. A livello funzionale la normale conseguenza della mancanza di uno o più denti è il parziale o totale impedimento ad una corretta masticazione, che può portare a problemi all’apparato digestivo, oltre all’incapacità di seguire un corretto ed equilibrato regime alimentare. Da ultimo, ma non meno importante, l’aspetto psicologico: la mancanza di uno o più denti può essere infatti un notevole problema per tutto ciò che riguarda la vita sociale di una persona a causa delle ripercussioni sull’estetica del volto, sulla capacità di articolare suoni dovuta alla posizione errata della lingua all’interno del cavo orale e soprattutto sulla abitudine a sorridere.

 

Cosa s'intende per "Impianto singolo"?

L’impianto dentale sostituisce la radice del dente mancante,  ancorandosi in maniera totale all’osso della mandibola o della mascella grazie al processo di osteointegrazione. Ovviamente il processo di inserimento dell’impianto viene effettuato sotto anestesia e non comporta alcun tipo di dolore per il paziente. Al di sopra dell’impianto verrà poi posizionato un moncone, che sarà il raccordo tra l’impianto stesso (la radice artificiale del nuovo dente) e la corona (il nuovo dente artificiale). L’impianto singolo, al contrario del ponte, permette di non coinvolgere i denti sani vicini all’area di intervento, preservandone interamente sia aspetto che salute. 

 

Che cos'è il "Carico Immediato"?

Il carico immediato, metodologia applicabile anche in caso di impianto singolo, raggiunge il massimo della sua utilità nei casi più complessi di edentulia, dove cioè la mancanza di denti coinvolge buona parte o addirittura la totalità dell’arcata. La tecnica dell’implantologia a carico immediato infatti consente, entro 24 ore dalla seduta di posizionamento dell’impianto, di avere una nuova dentatura fissa. Successivamente al posizionamento degli impianti, nell’arco della stessa giornata (o al massimo il giorno seguente), il paziente riceve una dentatura fissa stabile con la quale può ricominciare a masticare correttamente. Tale dentatura viene poi sostituita, in genere dopo 3 mesi, con una struttura definitiva. In DentalPro la fattibilità di ogni singolo trattamento di implantologia a carico immediato viene valutata dal proprio medico, sulla base dei risultati degli esami che i pazienti possono effettuare direttamente presso il proprio Centro DentalPro di riferimento. Questo perché ci possono essere alcune condizioni (ad es: stato di salute generale non ottimale, osteoporosi, assunzione di bifosfonati ecc. ecc.) che possono pregiudicare l’efficace fattibilità dell’intervento implantologico. Molto spesso però il medico è in grado di trovare gli accorgimenti necessari a consentire comunque l’intervento. Come in tutti gli interventi chirurgici non esiste una garanzia di successo al 100%, ma con la tecnologia ormai acquisita dai centri specializzati si è arrivati a raggiungere il 98%-99% di successo; generando così una perfetta integrazione dell’impianto e garantendo la stabilità masticatoria. Anche nei pochi casi di insuccesso, il medico saprà comunque trovare una soluzione per risolvere l’eventuale difficoltà.

 

Che cos'è la "Protesi di Toronto"? 

Per i pazienti che presentano una totale, o quasi totale, mancanza di denti una soluzione ottimale è la Protesi di Toronto o Toronto Bridge. Grazie a questa metodica, gli esperti implantologi DentalPro individuano all’interno del cavo orale da un minimo di 4 a un massimo di 6 punti in cui inserire gli impianti in titanio che garantiscono una stabilità pressoché perfetta della protesi ed un rispetto completo della distribuzione delle forze masticatorie. In questo modo sarà possibile fissare sugli impianti inseriti un’arcata dentale completa. Questa soluzione è la più simile ai denti naturali e permette di ottenere molti benefici: evita il progredire della perdita ossea dovuta alla mancanza di denti, consente di ritornare pienamente a masticare, e soprattutto tornare a sorridere da subito. La tecnica, poco invasiva e totalmente indolore, è attuabile anche su chi soffre di patologie importanti, quali cardiopatie o diabete (purché, naturalmente, in condizioni di buona salute generale). Anche con la soluzione Toronto Bridge è possibile il carico immediato: con 4/6 impianti in titanio sull’arcata dentale entro 24 ore dall’intervento si potrà avere una dentatura fissa provvisoria completa. Dopo 3 mesi la procedura viene completata con una protesi definitiva, detta appunto Toronto Bridge, in ceramica o resina. Il paziente non avrà alcun segno visibile o gancio, ritornando ad avere il proprio sorriso. Ogni Centro DentalPro conta nel proprio organico almeno un dentista implantologo esperto nella soluzione Toronto Bridge a carico immediato. Riuscire a mangiare qualsiasi tipo di cibo ritrovando la forza dei propri denti, oltre all’estetica della bocca, è uno dei grandi risultati delle più moderne tecniche di implantologia che DentalPro è in grado di fornire ai propri pazienti. L’implantologia realizzata dai dentisti DentalPro è una valida soluzione ai problemi derivanti dalla mancanza di denti o dalla loro debolezza. L’esperienza ventennale del team di esperti implantologi DentalPro garantisce soluzioni su una o entrambe le arcate dentali con implantologia a carico immediato o con protesi fisse.

 

Come si fa a preservare il lavoro di implantologia fatto dal dentista? 

La Protesi di Toronto è un dispositivo altamente innovativo, ed essendo fissata dal dentista non può essere rimossa per detergerla dopo aver mangiato. Questo significa che l’igiene e la cura dei propri nuovi denti deve essere fatta con la stessa cura ed attenzione che andrebbe dedicata a una dentatura naturale. L’utilizzo di spazzolino, dentifricio, colluttorio e di tutti i dispositivi specifici per la pulizia interdentale (fi lo di tipo superfloss, scovolino e idropulsore) sono infatti fondamentali per una corrette pulizia della propria protesi. E’ necessario rispettare le visite periodiche di controllo previste dal medico curante. In questo modo i risultati ottenuti con l’intervento verranno protetti e salvaguardati nel tempo. Sempre nell’ottica di una corretta igiene orale è buona norma inoltre, nel caso di fumatori, ridurre o possibilmente interrompere il consumo di sigarette.

 


Lo staff Medico di Implantologia

Centri Dentistici Professionali DentalPro

 

Informazioni aggiuntive

In che modo "dentalpro.it" utilizza i cookie

"Dentalpro.it" e servizi di terzi, utilizzano sia cookie proprietari sia cookie di terze per l’utilizzo di servizi pubblicitari e servizi di statistica/monitoraggio.

Questo sito web utilizza Google Analytics e Adsense, servizi di statistica ed analisi fornito da Google, Adform, servizio di statistica e analisi per visite procurate dal circuito Adform.

Google Analytics, Google Adsense e Adform utilizzano dei “cookies”, http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie.

Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti, e presso i server di Adform in Danimarca

Google e Adform utilizzeranno queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di internet.

Google e Adform potranno anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Google e Adform non assoceranno il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google e/o Adform.

Nel sito web vengono inoltre utilizzati i cookie per garantire il corretto funzionamento.

Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser (nelle preferenze e/o impostazioni dell'applicazione) o visitando la pagina Google dedicata alle funzioni di disattivazione attualmente disponibili, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google e Adform per le modalità ed i fini sopraindicati.