L'implantologia oggi

I primi esempi di impianti dentali risalgono all'epoca etrusca, ma quella che viene definita IMPLANTOLOGIA MODERNA risale ai primi anni 80, sviluppata dal Prof Brånemark.

Nel corso di questi ultimi 30 anni, i ricercatori hanno messo a disposizione dei chirurghi tecniche e materiali che rendono l'implantologia fra le più sicure e predicibili di tutte le terapie chirurgiche eseguite in ambito medico.
Gli impianti dentali presentano una forma a vite e vengono inseriti nell'osso della mandibola e/o della mascella per fungere da appoggi (pilastri) su cui appoggiare le protesi, fisse o rimovibili, che si utilizzano per ridare al paziente denti ormai perduti. Sono costruiti in titanio puro e come tali non suscettibili del fenomeno del rigetto. Dopo un periodo di guarigione (osteointegrazione) possono essere sfruttati come pilastri. Il tempo necessario per far avvenire questo processo di guarigione è di circa 12 settimane per l'arcata dentale superiore e 8 settimane per quella inferiore. Negli ultimi 10 anni però, la ricerca scientifica ha messo a punto una tecnica denominata CARICO IMMEDIATO, che consente di iniziare a sfruttare come pilastri gli impianti entro e non oltre 72 ore dall'atto chirurgico. Tale tecnica però necessita di particolari condizioni che non sempre sono presenti in tutti i pazienti.
Un impianto ben progettato ed eseguito da parte dell'odontoiatra e ben mantenuto nel tempo dal paziente, può presentare un aspettativa di vita pressoché sovrapponibile a quella dei denti.
Non sempre i pazienti presentano le condizioni per poter eseguire un intervento di implantologia. In primo luogo infatti, è necessario che il paziente abbia una quantità di osso sufficiente per poter accogliere un impianto di lunghezza e diametro adeguato al dente da dover sostituire. In caso contrario, sarà necessario mettere in atto delle tecniche denominate di rigenerazione ossea che permettono di ricostruire lo stesso dove manca.
Esistono poi altri casi in cui è sconsigliabile o addirittura non eseguibile l’intervento di implantologia.
Si sconsiglia l’implantologia quando si è in presenza di:
1. Fumatori accaniti;
2. Assenza di igiene orale;
3. Presenza di forte bruxismo;
4. Pazienti con diabete scompensato (coloro che non riescono a controllare valori della glicemia con farmaci e dieta);
5. Pazienti troppo giovani che non hanno ancora completato il loro sviluppo;
Non si eseguono interventi di implantologia quando si hanno:
1. Pazienti che hanno subito radioterapia per tumori della testa e del collo;
2. Pazienti che assumono farmaci denominati bifosfonati (se questi ultimi sono assunti per via orale, allora è possibile fare un’eccezione);
3. Pazienti con deformazioni ossea dello scheletro facciale (labiopalatoschisi);
4. Pazienti affetti da gravi patologie ossee (non è compresa fra queste l’osteoporosi);
L'intervento di implantologia rientra nella così detta chirurgia ambulatoriale, quindi può essere eseguita negli studi odontoiatrici adeguatamente attrezzati. L'intervento si esegue in anestesia locale ed ha una durata variabile dai 30 ai 120 minuti a seconda della complessità del caso. Solitamente la convalescenza post intervento non richiede misure particolari: un po' di riposo il giorno dell'atto chirurgico e di evitare sforzi eccessivi nei giorni successivi, ma in ogni caso le attività quotidiane del paziente, tra cui il lavoro, non ne risentono. 
Normalmente si somministra al paziente una terapia farmacologica mirata, che inizia alcuni giorni prima dell'intervento e che prosegue nei 6/7 giorni successivi, costituita prevalentemente da antibiotici ed antinfiammatori, in alcuni casi associati ad altri farmaci in relazione a particolari situazioni del caso o a concomitanti malattie sistemiche del paziente.


dott. Andrea Pennacchietti

Direttore Sanitario Cliniche DentalPro di Vigevano e Peschiera Borromeo

Esperto in Implantologia

Informazioni aggiuntive

In che modo "dentalpro.it" utilizza i cookie

"Dentalpro.it" e servizi di terzi, utilizzano sia cookie proprietari sia cookie di terze per l’utilizzo di servizi pubblicitari e servizi di statistica/monitoraggio.

Questo sito web utilizza Google Analytics e Adsense, servizi di statistica ed analisi fornito da Google, Adform, servizio di statistica e analisi per visite procurate dal circuito Adform.

Google Analytics, Google Adsense e Adform utilizzano dei “cookies”, http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie.

Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti, e presso i server di Adform in Danimarca

Google e Adform utilizzeranno queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di internet.

Google e Adform potranno anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Google e Adform non assoceranno il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google e/o Adform.

Nel sito web vengono inoltre utilizzati i cookie per garantire il corretto funzionamento.

Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser (nelle preferenze e/o impostazioni dell'applicazione) o visitando la pagina Google dedicata alle funzioni di disattivazione attualmente disponibili, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google e Adform per le modalità ed i fini sopraindicati.